venerdì 23-06-2017
Home / L’intervista

Category Archives: L’intervista

L’ALPE ADRIA DEI MIGLIORI GOURMET PRESENTATA DA EAT’S.

Luca Zaia e Maurizio Potocnik presentazione Magnar Ben BEST GOURMET

presentazione ufficiale BEST GOURMET 2017 Eat's Conegliano

brigata alla cena di gala dell'Alpe Adria BEST GOURMET 2017

L’ALPE ADRIA DEI MIGLIORI GOURMET PRESENTATA DA EAT’S. L’happening della macroregione a Conegliano con la presentazione del nuovo concept di Eat’s e della Guida Magnar Ben Best Gourmet 2017. Il Presidente della Regione Veneto Luca Zaia: “realtà realtà virtuose, la ristorazione promuove prodotti agricoli e  turismo”.

Conegliano. E’ stata una vera, grande, partecipata festa come doveva essere per il debutto di due “eccellenze” del gusto: l’anteprima del nuovo  progetto e claim di Eat’s,  gruppo specializzato nella distribuzione di prodotti alimentari di nicchia in rampa di lancio per uno sviluppo nazionale ed estero; la presentazione ufficiale della Guida Magnar Ben Best Gourmet 2017 ristoranti e vini dell’Alpe Adria, edita e curata da Maurizio Potocnik e di cui Eat’s è partner. L’happening che ha unito queste realtà, entrambe dedite – in vari ambiti – alla valorizzazione del cibo di qualità, si è svolto giovedì 2 febbraio nella food hall Eat’s a Conegliano (Treviso), con un’ampia  partecipazione di giornalisti, ristoratori, produttori di vini e appassionati gourmet  che hanno fatto ala all’evento tra le “isole del gusto” dello store.

Luca Zaia Presidente della Regione del Veneto (che è anche presidente della macro regione EUREGIO (Veneto-Friuli Venezia Giulia- Carinzia e prossimamente anche la Croazia), intervenendo in chiusura della presentazione, ha messo in evidenza il valore dell’imprenditoria che getta il cuore oltre gli ostacoli, il governatore non ha perso l’occasione per tornare  simpaticamente sulla contesa del Tiramisù tra Veneto e Friuli vista la folta presenza di ristoratori Veneti e Friulani ed inoltre ha ribadito il concetto territorio/ristorazione “se l’agricoltura non avesse la ristorazione, non ci sarebbe promozione agroalimentare e non ci sarebbe promozione turistica. Nelle regioni dove si mangia e si beve bene si fa turismo. La realtà virtuosa  di aziende agricole, ristoratori e operatori del turismo fa grande e unica questa macro-regione”.

Primario  valore della ristorazione dell’Alpe Adria esaltato anche dalla Guida Magnar Ben BEST GOURMET - 21esima edizione, con la recensione di 350 locali, 150 vini e l’assegnazione di 21 Awards 2017 a ristoranti, cuochi e vini, annunciati dall’editore Maurizio Potocnik e da Wladimiro Gobbo, sommelier che ha curato la selezione dei vini in guida. La consegna dei premi ai vincitori si terrà a giugno. A coronare la festa nella food hall di Eats’ poi ci sono stati due momenti dedicati alla celebrazione dei sapori della macroregione: l’aperitivo con la selezione di formaggi  Agricansiglio e prosciutto di San Daniele Dop,  nei calici i vini delle aziende Le Colture, Bellenda e Boschera Winkler.

La Gran cena di gala dell’Alpe Adria nel bistrò di Eat’s preparata a ben otto mani dagli chef selezionati da Potocnik tra quelli inseriti in guida ed alcuni vincitori. Un felicissimo incontro di territori grazie al “Cappucin Furlan” con orzo nudo della trattoria da Nando di Mortegliano (Udine) della famiglia Uanetto presente con Ivan e Sandro; il piatto “Patate patate patate” i raffinati gnocchi di patate e salmerino di Alfio Ghezzi della Locanda Margon di Trento, il ristorante della famiglia Lunelli-Cantine Ferrari; i sassi del Piave e il branzino dell’Alto Adriatico creati dal ristorante Tre Panoce di Conegliano (Treviso) dello chef Tino Vettorello (patron anche di Eat’s) e lo straordinario dessert “L’inverno”, paesaggio di zucchero e cioccolato disegnato direttamente sulla tovaglia dallo chef Stefano Basello del Fogolar-Là di Moret di Udine della famiglia Marini. Un applauso anche per il raffinato abbinamento piatti/vini con i le bollicine friulane dei fratelli Puiatti di Villa Parens, quelle della Ferrari Riserva Lunelli Trentodoc, i vini Identità e Picolit di Vignaioli Specogna rappresentati dal giovane Cristian Specogna e i distillati di Nonino, azienda rappresentata da Francesca Bardelli Nonino. L’Alpe Adria, tante identità, un cuore unico.

ALPE ADRIA COOKING SHOW PROGRAMMA TELEVISIVO – LA PRIMA SERIE

Maurizio Potocnik chef Tino Vettorello e Wladimiro Gobbo Alpe Adria Cooking Show trasmissione televisiva

ALPE ADRIA COOKING SHOW PROGRAMMA TELEVISIVO – LA PRIMA SERIE

Grande successo di critica, ascolti televisivi e nei social network della trasmissione ideata e condotta dal critico enogastronomico ed editore Maurizio Potocnik, la prima serie televisiva di 12 puntate ALPE ADRIA COOKING SHOW in onda tutti i giovedì sera alle ore 21.20 e la domenica alle ore 13.00 sulla rete TV7 Triveneta Canale 12. La trasmissione itinerante nella macroregione dell’Alpe Adria, tra Italia, Austria, Slovenia e Croazia racconta ed evidenzia quanto in questo territorio si possa scoprire nel mondo delle cucine degli chef, dei vini e dei prodotti artigianali di qualità, uno strepitoso mix di gusti, colori, sensazioni, emozioni che non ha eguali al mondo.

Compagni di viaggio nelle 12 puntate che portano la conduzione e la regia di Maurizio Potocnik, con 12 “show cooking” nelle migliori cucine, lo chef Tino Vettorello (chef ufficiale della Mostra del Cinema di Venezia e delle Olimpiadi di Sochi) con la rubrica “La spesa giusta” per consigliare prodotti ed il loro miglior utilizzo in cucina e il “Wine tasting” del sommellier Waldimiro Gobbo, già selezionatore dei “200 best wines of Alpe Adria” nella guida MAGNAR BEN/BEST GOURMET. La trasmissione si distingue da altre produzioni televisive nel mondo del food e beverage grazie alla particolare dinamicità delle scene e di un confronto con chef, produttori e giornalisti, basato sulla spontaneità e comunicatività dei personaggi arricchito una selezione musicale molto ricercata. La trasmissione televisiva è stata realizzata e prodotta da Club Magnar ben Editore con i contributi dei brands Saecularis (tavoli su legno antico) del Gruppo BMS di Vicenza e EAT’S store&bistrò di Conegliano (TV) che con la nuova gestione sta rilanciando uno dei format italiani rivolti alla qualità ed alla ricerca dei migliori prodotti agroalimentari italiani.

nella fotografia: al centro Maurizio Potocnik, a destra Wladimiro Gobbo e a sinistra lo chef Tino Vettorello

L’ALPE ADRIA VA’ IN PRIMA TV: ALPE ADRIA COOKING SHOW tutti i giovedì sera sul canale 12 TV7

 

ALPE ADRIA COOKING SHOW PROMO di Maurizio PotocnikComunicato stampa

Al via la prima trasmissione televisiva completamente dedicata all’enogastronomia dell’Alpe Adria: Alpe Adria Cooking Show.

Al via la prima edizione della trasmissione televisiva ALPE ADRIA COOKING SHOW, ideata e condotta da Maurizio Potocnik e prodotta da Club Magnar Ben Editore, la trasmissione ripercorrerà in 12 puntate il meglio in fatto di cucina, vini e prodotti dell’Alpe Adria, la macroregione che comprende 4 nazioni (italia, Austria, Slovenia e Croazia). Alpe Adria Cooking Show, un programma suddiviso in 3 rubriche: “show cooking” itineranti con i grandi chef, “wine tasting” con degustazione sensoriale dei migliori vini e la rubrica “la spesa giusta” per affondare consigli su prodotti di qualità della macroregione, non mancheranno interviste a produttori, vignaioli e giornaliisti collaboratori di Club Magnar Ben. A condurre la trasmissione Maurizio Potocnik enogastronomo e editore esperto della macroregione che dice < amo questo territorio unico al mondo dove si fondono curiosi e sorprendenti le culture della Serenissima Repubblica di Venezia con la Mitteleuropa ed i Balcani in una ikebana di gusti, profumi e sapori che non ha eguali> < volevo ancora una volta dare voce a questo territorio, non solo con le guide enogastronomiche, i libri, gli eventi, ma anche con la televisione per comunicare a 360° il valore dell’Alpe Adria >. Compagni di viaggio di Maurizio Potocnik che accompagnerà i telespettatori nelle le migliori cucine per carpire segreti e tecniche, saranno Wladimiro Gobbo, esperto Sommelier e selezionatore da 3 anni dei migliori vini per la guida Magnar Ben Best of Alpe Adria  e Tino Vettorello official chef della Mostra del Cinema di Venezia al quale è affidata la rubrica “la spesa giusta” tra selezioni di prodotti e consigli pratici sul loro migliore utilizzo.

Alpe Adria Cooking Show andrà in onda ogni giovedì sera alle ore 21.20 in prima serata tv e in replica ogni domenica alle ore 13.00 sulla rete televisiva TV7 sul canale 12 per il Veneto e Friuli Venezia Giulia, (per l’Emilia-Romagna canale 98) e divulgata in seguito nei social network ufficiali della televisione e di Club Magnar Ben (facebook/club Magnar Ben Alpe Adria- youtube -Maurizio Potocnik BEST GOURMET).

Alla Scoperta del Gusto Italiano – Davide Paolini presenta il suo libro alla 73° Mostra del Cinema di Venezia con Tino Vettorello e Club Magnar Ben (Maurizio Potocnik e Cristiana Sparvoli)

IL GUSTO ITALIANO DI PAOLINI CONQUISTA LE STAR DELLA 73° MOSTRA DEL CINEMA DI VENEZIA.

Presentato con successo il libro del Gastronauta Davide Paolini “Alla scoperta del Gusto Italiano”presso Terrazza Biennale alla 73° Mostra del Cinema Internazionale di Venezia. Oltre a Davide Paolini sono intervenuti: Paolo Baratta (Presidente Biennale), Tino Vettorello (Official Chef 73° Mostra del Cinema di Venezia), Maurizio Potocnik (presidente Club Magnar Ben e la giornalista Cristiana Sparvoli che ha coordinato l’evento. Molti gli attori internazionali presenti anche per la degustazione di alcuni prodotti citati nel libro. Lo chef Tino Vettorello dice” non ho voluto cucinare nulla per rispetto di questi grandi prodotti, unici, ho voluto lasciare intatto il loro gusto”. Paolini si è dimostrato, ancora una volta, profondo conoscitore e promotore del Made in Italy raccontando aneddoti su prodotti e produttori di nicchia capaci di dare un senso al Gusto Italiano, unico ed ineguagliabile nel panorama mondiale.

Maurizio Potocnik e Cristiana Sparvoli

per Club Magnar Ben BEST GOURMET

gusto italiano presentato da Club Magnar ben Terrazza Biennale Mostra del Cinema di Venezia

Davide Paolini, Maurizio Potocnik, Tino Vettorello, Paolo Baratta, Cristiana Sparvoli, 73° Mostra del Cinema di Venezia

tino vettorello davide paolini Mostra del Cinema di Venezia Terrazza BiennaleDavide Paolini, Tino Vettorello, Cristiana SparvoliSparvoli,  Maurizio Potocnik Potocnik degustazione Gusto Italiano con Davide Paolini Maurizio Potocnik Club Magnar Ben 73° Mostra del Cinema VeneziaDavide Paolini, Maurizio Potocnik, Tino Vettorello, Paolo Baratta, Cristiana Sparvoli, 73° Mostra del Cinema di Venezia

IL Friuli Business – intervista a Maurizio Potocnik – andamento enogastronomico dell’Alpe Adria

IL Friuli Business - intervisa all'editore Maurizio Potocnik

Il Friuli Business intervista a Maurizio Potocnik critico enogastronomico macroregione Alpe Adria Maurizio Potocnik intervistato sulla rubrica Business del Friuli

SGUARDO AVANTI, PASSO INDIETRO, INTERVISTA DEL GIORNALISTA ROSSANO CATTIVELLO A MAURIZIO POTOCNIK-Il FRIULI BUSINESS – MENSILE DI ECONOMIA DEL “IL FRIULI”
Si parla dell’andamento enogastronomico della macroregione europea dell’Alpe Adria, il pericolo dei nuovi investitori nel settore, nella ristorazione manca l’offerta per far mangiare i giovani a 15/20 Euro….i giovani talenti in cucina “li aspettiamo al varco”…leggete…

Maurizio Potocnik intervista a cuore aperto con Red Canzian, Vinitaly 2016

Maurizio Potocnik intervista a cuore aperto con Red Canzian, Vinitaly 2016.

Ho avuto il piacere di conoscere Red Canzian durante una cena al ristorante Trè Panoce di Tino Vettorello, una persona disponibile e sensibile, positiva, com’è positivo il suo pensiero. Tino Vettorello alla 50° edizione del Vinitaly, presso l’area del Consorzio del Prosecco Doc gli ha dedicato un piatto, il nome: Rosso positivo. E allora scopriamo assieme le passioni di Red e della figlia Chiara, cantautrice e appassionata di cibo, di cucina vegetariana e vegana, i prossimi progetti della famiglia Canzian dopo la grande “Reunion” dei Pooh: dal libro con 50 ricette vegane al vino, “rosso positivo” naturalmente.

Maurizio Potocnik

Seguite l’intervista su: https://www.youtube.com/watch?v=JMKRFMD2mfA

Vinitaly si tinge di Vegan: Red Canzian e lo chef Tino Vettorello presentati da Maurizio Potocnik e Cristiana Sparvoli

Red Canzian e Tino Vettorello e Maurizio Potocnik

IL 50° VINITALY 2016 SI TINGE DI VEGAN CON RED CANZIAN E TINO VETTORELLO. CINQUANTA PRIMAVERE PER IL VINITALY E PER LA MUSICA DEI POOH, DOPPIO ANNIVERSARIO FESTEGGIATO NELLO STAND DEL CONSORZIO DI TUTELA PROSECCO DOC CON UN PIATTO SPECIALE DEDICATO DALLO CHEF TINO VETTORELLO AL BASSISTA TREVIGIANO RED CANZIAN.

Nel 1967 Angelo Betti ebbe la felicissima intuizione di lanciare Vinitaly, il salone internazionale di Veronafiere dedicato a vini e distillati. Un anno prima, il 28 gennaio 1966, nasceva la prima formaziome dei Pooh, il gruppo pop che con il suo stile e carisma ha contrassegnato mezzo secolo di storia della musica italiana. Il 2016 è l’anno molto speciale, quindi, di un importante traguardo raggiunto sia per il Vinitaly, che festeggia le cinquanta edizioni con crescente successo di espositori e prestigio internazionale, che per i Pooh, impegnati nell’eccezionale tour “Reunion - L’ultima notte insieme”, proprio per celebrare questi cinquant’anni, volati” tra milioni di dischi venduti, concerti in tutto il mondo, successi memorabili e applausi di un popolo di fans fedelissimi che li seguirà ancora, da giugno a settembre, negli stadi di Milano, Roma, Messina e all’Arena di Verona.

Tino Vettorello, lo chef trevigiano a cinque cerchi (sua la cucina delle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014), ha voluto cogliere l’occasione di abbinare questi importanti compleanni, dedicando un piatto molto speciale proprio a Red Canzian, il bassista e cantante trevigiano dei Pooh, così come già fatto negli anni scorsi con il “divo” George Clooney (il rombo alla Clooney) e la rockstar Vasco Rossi (l’orata Spericolata), ospiti del ristorante gestito da Tino al Lido di Venezia nel corso di cinque edizioni della Mostra Internazionale del Cinema. Stavolta l’omaggio culinario a Red Canzian avrà come location proprio il Vinitaly, nello stand del Consorzio Tutela Prosecco Doc, in cui la cucina di Tino Vettorello dal 10 al 13 aprile sarà abbinata al celeberrimo vino simbolo dell’arte spumantistica italiana nel mondo. Lo chef da giorni sta provando nel suo ristorante “Tre Panoce” di Conegliano (Treviso) la ricetta inedita che dedicherà a Red Canzian. Nome e ingredienti (tutti vegani, dato la passione e la filosofia di vita adottata dalla rock star trevigiana) saranno svelati solamente lunedì 11 aprile, nello stand del Consorzio Tutela Prosecco Doc, nel corso di un happening (dalle 12.30 alle 14) condotto dal critico enogastronomico Maurizio Potocnik, editore della Guida dei ristoranti e vini dell’Alpe Adria, nonchè presidente dell’Associazione culturale Club Magnar Ben, a cui si deve l’organizzazione di questo incontro tra Prosecco Doc, talento musicale e cucina veneta. Ospite speciale dell’happening sarà, appunto, Red Canzian, con accanto la figlia Chiara Canzian, apprezzata cantautrice, ma anche appassionata di cucina, che a Verona ha aperto il Buns- Gourmet burgers e inoltre propone serate itineranti per promuovere la cucina vegetariana e vegana. In attesa di degustare l’originale piatto ideato da Vettorello, Red e Chiara racconteranno le loro scelte alimentari etiche e salutistiche, che nel 2017 verranno racchiuse in un libro, che tratterà dei benefici dell’alimentazione naturale, nel rispetto di ogni essere vivente e sarà, inoltre, arricchito da 50 di ricette vegane, frutto della creatività di Chiara Canzian.

Nella fotografia Red Canzian e Tino Vettorello al ristorante Trè Panoce di Conegliano, scattata da Maurizio Potocnik

Redazione Club Magnar Ben Ass. Cult. per lo sviluppo enogastronomico dell’Alpe Adria

 

Follina Art & Taste – 4 ristoranti e l’artista Ivan De Menis di Maurizio Potocnik

Maurizio Potocnik intervista Tomaz Kavcic a Best of Alpe Adria. Presentazione della Guida Magnar Ben 2015 al Centro Commerciale Conè di Conegliano.

Maurizio Potocnik intervista Antonio Bonotto dell’azienda Bonotto delle Tezze. Miglior Vino Passito dell’Alpe Adria 2014.

Scroll To Top